Gas..al servizio del professionista

I gas a secondo dello stato fisico in cui sono contenuti nei recipienti, possono essere suddivisi in differenti gruppi, naturalmente poi varia anche la modalità con cui vengono forniti:



- gas compressi, in bombole e pacchi bombole; sono gas che, quando confezionati sotto pressione per essere trasportati, si trovano sempre allo stato gassoso per qualsiasi temperatura superiore a -50 °C

Appartengono a questo gruppo i gas derivati dal frazionamento dell'aria (ossigeno, azoto, argon), l'idrogeno, l'elio ed il metano.

Il contenuto dei recipienti di gas compressi viene misurato e commercializzato in metri cubi.


- gas liquefatti, in bombole e pacchi bombole; sono gas che quando confezionati sotto pressione per essere trasportati, si trovano parzialmente in fase liquida per temperature superiori a -50 °C

Sono gas liquefatti: l'ammoniaca, l'anidride carbonica, il propano.

In ogni recipiente destinato a contenere un gas liquefatto il volume occupato dalla fase liquida non può eccedere un certo livello. Per evitare che i recipienti vengano sovraccaricati, con conseguente pericolo di scoppio, la legge fissa per ogni gas liquefatto un coefficiente di riempimento che indica la quantità in kg di prodotto caricato per ogni litro di capacità del recipiente

Ad esempio una bombola da 40 litri di anidride carbonica, essendo il grado di riempimento ammesso pari a 0,75 kg/lt il quantitativo consentito sarà: 0,75 x 40=30 kg

Il contenuto dei recipienti di gas liquefatti viene misurato e commercializzato in chilogrammi

- gas in fase gassosa, in gasdotto

back

Tabella identificativa colori RAL per tipologia di GAS

Volumi di riempimento bombole dei principali GAS

(formati bombole di 40Lt con carica a 200bar)*

Acetilene - variabile da 4 a 7kg (caricata in fase liquida)

Argon - 8,8 mc

Azoto - 8,0 mc

Anidride Carbonica - 30kg (caricata in fase liquida)

Elio - 8,0 mc

Miscela Saldatura (82% argon - 18% co2) - 9,50 mc

Ossigeno - 8,75 mc